UN FORTE ABBRACCIO A GIORGIO ANTONUCCI

Tra i suoi innumerevoli meriti ricordiamo che nel 1991 ha fondato con Alessio Coppola,il TELEFONO VIOLA.

Da anni riscontriamo poco interesse,impegno e volontà nell’affrontare la complessa questione psichiatrica al di là della consueta psichiatria basagliana che con la concretezza di Franco Basaglia ha nulla da condividere.
Il Telefono Viola è nato per fornire strumenti in grado di contrastare realmente la violenza psichiatrica,in tutte le sue espressioni e ben lontani da critiche esclusivamente teoriche e proclami puramente ideologici.
In questi anni la carenza di forze ha ridotto l’efficacia di alcuni interventi.Auspichiamo di poter pattuire ulteriori collaborazioni,una maggiore presenza all’interno dei reparti psichiatrici e in tutte le situazioni dove è necessario prevenire e contrastare abusi e sostenere i soggetti che esprimono la volontà di liberarsi dalla morsa psichiatrica.

Che la forza e la tenacia di Giorgio continui ad essere un riferimento fondamentale del TELEFONO VIOLA.

VIDEO-intervista a Giorgio e in PDF il libro “IL TELEFONO VIOLA”
(Elèuthera 1996)

prima parte

seconda parte

terza e ultima parte

IL LIBRO:

http://www.informa-azione.info/files/eBooks/Il_Telefono_Viola.pdf

TELEFONO VIOLA Bergamo,Reggio Emilia,Piacenza e Sicilia.